Tiropratico.com®

 

Le chiusure nelle armi corte moderne

 

 

ch1.jpg (50704 byte)
Chiusura LABILE - A MASSA o blowback
Sistema di chiusura Labile o a massa, utilizzato solo in armi di calibro piccolo e quindi con bassa potenza questo sistema è il più semplice perchè si basa sulla chiusura garantita dal solo peso del carrello e la forza della molla che lo trattiene nella posizione di chiusura e ve lo riporta dopo lo sparo. Adottato su tutte le armi in cal. 22; 6,35; 7,65 e altre di bassa potenza è anche il sistema più semplice di chiusura e quindi il meno costoso da realizzare. Oggi La Tanfoglio in 9mm. FAR usa questo sistema anche per cartucce calibro 9mm. di media potenza, basando la sicurezza sullo spessore maggiorato del bossolo.

Chiusura a CANNA AVANZANTE o blowforward
Ulteriore sistema labile è quello che vede in movimento anziché il carrello la canna, che avanza fino a liberare il bossolo vuoto per poi recuperare una nuova cartuccia dal caricatore durante il suo ritorno alla posizione originaria di sparo. Da non confondere con alcuni sistemi adottati nelle armi a canna liscia in cui la canna avanza insieme all'otturatore per liberarlo in seguito o retrocede per poi riportarsi avanti mentre l'otturatore si arresta impegnando una nuova cartuccia prima di richiudersi.

ch2.jpg (36969 byte)

Ch6.jpg (48611 byte)
Chiusura a RITARDO D'APERTURA
Il sistema a ritardo d'apertura prevede un meccanismo particolare che rallenta l'apertura del carrello dando cosi il tempo al proiettile di uscire dalla canna, in questo modo il carrello stesso si aprirà solo quando la pressione nella canna sarà a livelli tollerabili.

ch4.jpg (53753 byte)
Chiusura a RITARDO D'APERTURA a canna rotante sistema Savage
Nel sistema Savage, il ritardo è attuato dalla rotazione della canna che cosi facendo arriva a liberare il carrello e quindi permetterne l'apertura solo quando il proietto lascia la canna. Un sistema simile è usato dalle Beretta di ultima generazione  

ch7.jpg (49518 byte)
Chiusura METASTABILE o ad apertura ritardata tipo Benelli
Anche nel sistema Benelli, una bielletta mantiene l'otturatore in chiusura il tempo necessario al proiettile per lasciare la canna e ridurre cosi la pressione in essa a livelli adeguati e sicuri per il tiratore.

ch8.jpg (52753 byte)
Chiusura METASTABILE o ad apertura ritardata tipo Heckler & Koch
Nel sistema Eckler & Kock il ritardo dell'apertura del carrello è causato da più sfere in acciaio che mantengono frenato e in chiusura il carrello stesso abbastanza a lungo da permettere al proietto di lasciare la canna. E' la sola forza fatta da queste sfere e le loro molle che le tengono in posizione, a permettere il funzionamento di questa chiusura cosi semplice e funzionale, unica nel suo genere.

ch11.jpg (70850 byte)
Sopra vediamo il sistema in azione su una P38.
Chiusura A CORTO RINCULO DI CANNA
Il sistema a corto rinculo di canna è oggi il più usato nelle moderne armi corte, questo prevede che la canna rimanga saldamente collegata al carrello anche dopo che il proietto l'ha lasciata, queste rinculano per un breve tratto insieme, poi il carrello/otturatore si libera mentre la canna si arresta. Il carrello prosegue la sua corsa espellendo il bossolo vuoto e prelevando una cartuccia carica dal caricatore. Sistema usato anche nelle Beretta mod. 9x e Walther



Chiusura A CORTO RINCULO DI CANNA

Stesso sistema usato nella Mauser, è quello del corto rinculo di canna, canna e otturatore rinculano per un breve tratto per poi liberarsi e terminare il percorso. Il sistema si differenzia per il tipo di leva che trattiene il meccanismo unito.

ch9.jpg (68768 byte)

ch12.jpg (37396 byte)
Chiusura A GOMITO o GINOCCHIELLO tipo Luger
Il sistema usato sulla Luger si basa su un sistema di apertura molto originale. Chiamato a ginocchiello proprio per lo strano snodo che permette di armare il colpo in canna. Questo sistema, unico nel suo genere, ha fatto della Luger un'arma ambita da tutti i collezionisti. La leva a snodo si piega in alto e permette all'otturatore di arretrare, lo sforzo per vincere l'inerzia dello snodo rallenta l'apertura quanto basta, una molla riporta in posizione il meccanismo.

ch16.jpg (63168 byte)
Chiusura A CORTO RINCULO DI CANNA a canna oscillante
Sistema usato dagli Americani (Colt, Browning, ecc) il carrello è infulcrato sulla canna e vi si incastra in due o più feritoie, esso viene liberato dopo che la canna rinculando si abbassa e permette al carrello di scivolare via, terminando il ciclo di automatismo dell'arma.

ch20.jpg (89051 byte)
Chiusura  A LUNGO RINCULO DI CANNA
Usato sulla Frommer, in questa meccanica canna e carrello rinculano insieme, poi la canna torna al suo posto mentre il carrello lo fa dopo, raccogliendo cosi una nuova cartuccia dal caricatore. Alcuni vecchi fucili a canna liscia usano questo sistema.

1

1

Chiusura  A MASSA sistema F.A.R. (Fast Accurate Reliable)
Innovativo sistema che si basa sulla chiusura a massa pur utilizzando munizionamento di grande potenza come il 9mm. e il 10mm. Denominata anche "chiusura a cartuccia" basa il ritardo di apertura sulla parte di bossolo che inizia a uscire dalla canna allo sparo, che è (vedi foto) in ottone pieno, non viene quindi sollecitato dalle pressioni di canna, il restante bossolo si libera quando oramai i gas hanno raggiunto una pressione sufficientemente sicura. L'arma risulta precisa proprio perchè la canna è ben fissa al castello e il ciclo di sparo molto più veloce. Questo sistema richiede l'uso di bossoli speciali.

A recupero di gas, utilizzato dalle armi di grande potenza come la Desert Eagle o la Wildley, utilizzano come nei fucili, parte dei gas di sparo per aprire l'otturatore, prelevandoli da un foro posto nella canna.

 


 

Tiropratico.com