FAQ

La breve pagina delle FAQ

  • 13 giu 2015

Questa sezione è riservata alle F.A.Q. e vuole rispondere alle domande che si pone chi per la prima volta prende contatto con questo sport e abbattere pregiudizi creati spesso da quel tam-tam di voci che si rincorrono e deformano col tempo la realtà dei fatti. Per chi vuole partecipare vivamente alle domande in tema consigliamo la pagina delle domande in diretta: FORUM delle domande.

Come...?

Per cominciare senza il problema di comprare armi o fare permessi complicati e sufficiente andare in un poligono del Tiro A Segno Nazionale Italiano, in un poligono privato di tiro o in un campo di Tiro a Volo con la carta d'identità, chiedere quindi di poter provare una sessione di tiro con un istruttore per eventualmente sottoscrivere l'iscrizione. Tutte le Sezioni dovrebbero usare questa politica, ma spesso per carenza di organico o poco impegno è difficile riuscirci la prima volta. Insistete finchè un istruttore vi accompagnerà sulle linee di tiro dove potrete provare i primi rudimenti del tiro. Solo in seguito deciderete se effettuare l'iscrizione o no. In quel caso, potete decidere se utilizzare le armi che la sezione vi mette a disposizione o acquistarne una vostra, nel primo caso null'altro dovrete fare se non la semplice iscrizione, nel secondo potrete optare per:
munirvi di nulla osta per l'acquisto di armi e munizioni rilasciato dalla Questura o Commissariato di PS e di seguito della carta verde per il trasporto dell'arma fino al poligono rilasciata dalla stessa sezione di tiro, (ricordate che con la carta verde non potete comprare ne armi ne munizioni), oppure munirvi di licenza di porto d'armi per tiro a volo, rilasciata sempre dalla Questura o Commissariato, con cui poi potrete acquistare armi, munizioni e polveri da sparo, quindi trasportare armi e munizioni al poligono. Il consiglio migliore è di fare quest'ultima licenza, anche perchè i documenti in parte corrispondono agli stessi richiesti per l'iscrizione al TSN, si risparmierà quindi tempo e denaro inoltre avrete la possibilità di acquistare armi e munizioni senza altre complicazioni, quindi attenzione quando decidete, fate tutto insieme, spesso le sezioni si accontentano di una copia dei documenti permettendovi di usare gli originali per effettuare le domande per il rilascio delle licenze di porto d'armi.


Dove...?

In una qualsiasi sezione di TSN (Tiro a Segno Nazionale) o società di tiro sportivo, per sparare con armi corte e lunghe a canna rigata ( vai all'elenco delle sezioni di TSN indirizzi o di tiro indirizzi) o in una sez. di tiro a volo per sparare con fucili a canna liscia ai piattelli. RivolgendoVi ad un'armeria della Vs. città avrete certamente gli indirizzi delle sezioni più vicine.


Perché...?

E' una disciplina sportiva in cui la forza non serve, qui è la mente che conta ! La capacità di rilassarsi e rilassare corpo e mente perchè si possa fare quel agoniato centro cosi difficile. Non è semplice, le distrazioni sono ovunque, la tensione e la paura di non riuscire a farcela aumentano le difficoltà. Fare quel semplice centro è comunque per il tiratore la massima soddisfazione.


Chi...?

Chiunque, purchè in regola con le norme vigenti, cioè non abbia riportato condanne penali gravi, non sia incapace di intendere e volere. Uomo o donna anche se con handicap purchè questi non precludano l'uso di un'arma a fuoco. Nei TSN i minorenni da 10 a 14 anni possono utilizzare solo sotto l'attenta sorveglianza di un istruttore, armi ad aria compressa. Da 14 a 17 anni anche nei campi di tiro a volo possono usare armi a fuoco sotto la supervisione di un istruttore e con il consenso dei genitori. Non ci sono espressamente altri impedimenti al divertimento.


Costo...?

Il costo non è più gravoso di quello che si ha andando a giocare a tennis o a sciare, oltre all'iscrizione annuale ogni volta si pagheranno la linea di tiro, l'eventuale affitto dell'arma, le munizioni sparate. Una sessione di tiro con 50 cartucce può costare da 10 a 25 €uro secondo che tipo di arma / munizione usiamo. E' possibile risparmiare caricandosi personalmente le cartucce, allora il costo viene sicuramente dimezzato se non ridotto addirittura di 2/3.


I più piccoli ...?

L'eta minima per accedere ad un poligono di TSN è 10 anni per le armi ad aria compressa, il consiglio migliore è però quello di iniziare solo quando si è presa coscienza delle capacità lesive di un'arma e quando il tiro da gioco diviene sport. In più il tiro non è uno sport attivo ma piuttosto passivo, quindi indicato per fisici già formati o abbinato ad attività motorie secondarie. (nuoto, pallavolo, tennis, canoa, alpinismo..............ecc.) La staticità del tiratore durante le sessioni di tiro grava spesso sulla spina dorsale e sulle gambe, una gara di tiro può durare anche 2 ore. Un corpo giovane è portato da posizioni errate e di riflesso a fare sue quelle posizioni con gravi patologie. La posizione di mira, se guardiamo un tiratore, è quel che si può definire, la porta della scoliosi, la palestra è un'ottimo aiuto per chi fa tiro a livello professionistico o chi è ancora molto giovane.


Quanto...?

L'esercizio al tiro può occupare poche ore ogni mese quale passatempo, oppure alcune ore ogni fine settimana per chi voglia raggiungere una maggiore capacità sportiva, più ore durante la settimana per coloro che vogliono intraprendere l'attività agonistica. Nel primo caso si potranno sparare circa 2.000 colpi all'anno, nel secondo potranno essere sparati ragionevolmente oltre 5.000 colpi mentre nel terzo caso si supereranno abbondantemente i 10.000 colpi anno.