CLASSIFICAZIONE DELLE ARMI

La classificazione Italiana ed Europea

  • 18 giu 2015
Le armi furono catalogate dalla Commissione tecnica dal 1975 (ma in realtà dal novembre 1979) al luglio del 2011 (ultima catalogazione novembre 2011) che le inseri a catalogo secondo tre classi così indicate:

ARMI COMUNI IN GENERE (in cui sono comprese le armi da caccia a canna rigata)

ARMI DA GUERRA

ARMI SPORTIVE

sono quindi armi comuni in genere le armi che non possono essere usate per caccia e che non hanno classificazione quali armi per uso sportivo, rimangono armi sportive tutte quelle "ex catalogazione" dal 1975 al 2011 o quelle che vengono classificate come "sportive" su richiesta dell'importatore e classificazione del Banco di Prova Nazionale di Gardone VT..

ELENCO ARMI SPORTIVE 1975-2011

ARMI CLASSIFICATE DAL GENNAIO 2012

Sono armi da caccia tutte quelle armi rientranti nella classificazione di arma comune che per le loro caratteristiche possono essere usate per caccia: cioè quelle armi lunghe a canna rigata che utilizzano munizionamento di calibro uguale e non inferiore a 5,6 mm. con bossolo di lunghezza non inferiore a 40 mm. o di calibro superiore al 5,6mm. e bossolo di qualsiasi lunghezza. Non è consentita la caccia con calibri inferiori al 5,6mm. Non è consentita la caccia con armi corte o ad aria compressa e con la balestra. Dal 2015 è vietata la caccia con armi classificate B7.
Sono sempre armi da caccia le armi lunghe a canna liscia (non classificate) di calibro non inferiore al 12" (è vietato cacciare con armi cal. 10"; 8"; 4")

LEGGE 135/1012

è la norma che impone attualmente al BPN di classificare tutte le armi a canna rigata prodotte o importate nel nostro Paese.

CLASSIFICAZIONE DELLE ARMI IN ITALIA

La classificazione suddivide le armi in classi a secondo della loro meccanica, forma, utilizzo.

CLASSIFICAZIONE
TIPO DI ARMA
C1
PISTOLE
C2
REVOLVER
C3
FUCILI A CANNA LISCIA - CARICAMENTO SUCCESSIVO
C4
FUCILI A CANNA LISCIA - SEMIAUTOMATICI
C5
FUCILI A CANNA RIGATA - CARICAMENTO SUCCESSIVO
C6
FUCILI A CANNA RIGATA - RIPETIZIONE SEMPLICE
C7
FUCILI A CANNA RIGATA SIMIL.MILITARI - SEMIAUTOMATICI (cioè che hanno un gemello militare a funzionamento automatico)
C8
FUCILI COMBINATI
C9
PISTOLE AD ARIA COMPRESSA
C10
PISTOLE E RIVOLTELLE - A GAS COMPRESSI (DIVERSI DALL'ARIA)
C11
CARABINE AD ARIA COMPRESSA
C12
CARABINE - A GAS COMPRESSI (DIVERSI DALL'ARIA)
C13
ARMI NARCOTIZZANTI
C14
LANCIARAZZI
C15
REPLICHE

Di seguito allegato "I" della direttiva 91/477/CEE modificata dalla direttiva (UE) 2017/853 in data 13 giugno 2017 e recepita dal D. lgs del 10 agosto 2018 n. 104, in vigore dal 14 settembre 2018:

CLASSIFICAZIONE
TIPO DI ARMA
CATEGORIA A (chi ha acquistato un arma categoria A dopo il 13 giugno 2017, avrà tempo fino al 31 dicembre 2018 per richiedere la particolare licenza di collezione o iscriversi ad un campo di tiro affiliato CONI o una sezione del TSN, dopo tale scadenza se non avrà provveduto non potrà detenerle.
A6
Tutte le armi da fuoco automatiche che sono state trasformate in semiautomatiche (smilitarizzate).
A7 (a)
tutte le armi da fuoco corte, semiautomatiche, a percussione centrale che hanno caricatore fisso o staccabile che può contenere più di 20 colpi;
A7 (b)
tutte le armi da fuoco lunghe, semiautomatiche a percussione centrale che hanno caricatore fisso o staccabile che può contenere più di 10 colpi.
A8
Tutte le armi da fuoco lunghe, semiautomatiche, dotate di calcio amovibile, pieghevole o telescopico, che possono essere ridotte a lunghezza totale inferiore a 60 cm, senza perdere la funzionalità. (La lunghezza inferiore a 60 cm è uno dei requisiti per la definizione di arma corta, l'altro è la lunghezza della canna inferiore a 30 cm).
A9
Qualsiasi arma da fuoco di questa categoria che sia stata trasformata per sparare a salve.... ecc.
CATEGORIA B armi soggette ad autorizzazione
B1
Tutte le armi da fuoco corte a ripetizione. (comprende percussione centrale e anulare, sono quelle armi che hanno canna di lunghezza inferiore a 30 cm e lunghezza totale totale inferiore a 60 cm).
Punto B2: Armi da fuoco corte, a colpo singolo a percussione centrale. (armi senza serbatoio o caricatore in cui si inserisce a mano una cartuccia per volta).
B3
Armi da fuoco corte a colpo singolo, a percussione anulare, la cui lunghezza totale è inferiore a 28 cm. (lo stesso tipo ma di lunghezza superiore a 28 cm ma inferiore a 60 cm, la troviamo in categoria C4. si differenziano per l'occultabilità).
B4
Armi da fuoco lunghe, semiautomatiche, a percussione anulare in cui caricatore e camera possono contenere più di 3 colpi ed a percussione centrale con più di 3 colpi ma meno di 12. (Riferimento chiaro al caricatore di 10 colpi per la percussione centrale mentre non limita la percussione anulare, esempio la Marlin mod. 60 calibro .22 pur contenendo 15 colpi resta cat. B4).
B5
Armi da fuoco corte, semiautomatiche diverse da quelle di cui alla cat. A punto 7 lett. a. (quindi con capacita del caricatore non superiore a 20 colpi).
B6
Armi da fuoco lunghe, semiautomatiche di cui alla categoria A punto 7 lettera b, con caricatore e camera contenenti insieme al massimo tre colpi ma non si garantisce che non possano essere trasformate...ecc. (Si intendono fucili e carabine oggi con riduttore per uso venatorio ma possono contenerne più del numero consentito e naturalmente meno di dieci).
B7
Armi da fuoco lunghe a ripetizione e semiautomatiche ad anima liscia la cui canna ha lunghezza inferiore a 60 cm. (è il caso dei fucili slug).
B8
Qualsiasi arma da fuoco classificata in questa categoria, che sia stata trasformata per sparare colpi a salve...... ecc.
B9
Armi da fuoco per uso civile semiautomatiche somiglianti alle armi da fuoco automatiche diverse da quelle di cui alla categoria "A" punti 6-7-8. (quindi che non provengano da automatiche smilitarizzate, che non abbiano caricatori contenenti più di dieci colpi e di lunghezza totale superiore a 60 cm. Queste armi, pur avendo calibri da caccia non sono più consentite per tale attività, art. 13 L.157/92, per cui vanno ad inserirsi nelle tre comuni detenibili senza licenza di collezione).
CATEGORIA D armi soggette a dichiarazione. (non in Italia perché rimangono tutte soggette ad autorizzazione)
C1
Armi da fuoco lunghe a ripetizione diverse da quelle di cui alla categoria "B" punto 7. (Sono i fucili ad anima liscia con canna di lunghezza superiore a 60 cm.)
C2
Armi da fuoco lunghe a colpo singolo ad anima rigata. Nessun riferimento alle dimensioni, vale per tutte.
C3 Armi da fuoco lunghe, semiautomatiche, diverse da quelle di cui alle categorie "A" e "B". Quindi devono avere caricatori a due colpi più uno in camera, lunghezza della canna superiore a 60 cm e non devono essere somiglianti ad armi automatiche.
C4 Armi da fuoco corte, a colpo singolo, percussione anulare, di lunghezza totale superiore o uguale a 28 cm. (la stessa di lunghezza inferiore la troviamo in B3).
C5 Qualsiasi arma da fuoco di questa categoria che sia stata trasformata in arma per sparare colpi a salve.... ecc.
C6 Armi delle categorie "A-B e C" che siano state disattivate conformemente al regolamento di esecuzione (UE) 2015/2403.
C7 Armi da fuoco lunghe a colpo singolo, ad anima liscia immesse sul mercato il/o dopo il 14-09-2018. (In questa definizione credo ci sia qualche errore perché non ho trovato indicazione sui monocolpo ad anima liscia esistenti prima dell'uscita del D.lgs 104/18 che prima erano classificati nella categoria "D".
CATEGORIA D ABROGATA